Tasseomanzia - Curiosità

LA CAFFEOMANZIA: STORIA E CURIOSITA’

LA CAFFEOMANZIA: STORIA E CURIOSITA’

caffeomanzia by idiaridellcartomanzia.it

STORIA E CURIOSITA’:

La Caffeomanzia, ovvero la tecnica di lettura dei fondi del caffè, è un arte molto antica. Fa parte della tasseomanzia che comprende la lettura dei fondi del thé, del vino, etc. Fondamentalmente coincide con l’invenzione del  caffè stesso. Le prime testimonianze scritte riguardo l’ origine della caffeomanzia la collocano nell’ impero ottomano o in mesopotamia. In Europa, la caffomanzia si iniziò a diffondere circa quattro secoli fa raggiungendo la sua massima diffusione intorno all’ 800.

E dopo questo brevissimo accenno di storia (forse anche troppo breve direi) andiamo a noi cari lettori iniziamo con la spiegazione della preparazione del caffè “magico” che ci servirà per  dare risposta alle nostre domande.



CAFFEOMANZIA: SPIEGAZIONE PRATICHE

Iniziamo subito chiarendo un punto essenziale NON SI POSSONO LEGGERE I FONDI DI UN QUALUNQUE CAFFE’. Bisogna preparare il caffè turco secondo la ricetta tradizionale, tranquille sotto vi spiegherò come farlo. C’è chi legge i fondi dell’ espresso, avvolte per far contente le mie amiche lo faccio pure io, ma devo confessarvi che non è la stessa cosa. Infatti la lettura è abbastanza difficoltosa e secondo me anche poco chiara oserei dire, ma… per le amiche questo ed altro. Vietatissimo usare tazzine colorate con disegni o bordini particolari perché i residui del caffè potrebbero bloccarsi nei disegno o nel bordo invalidando la lettura e creando incomprensioni e difficoltà nella divinazione.  Le tazze appropriate per la lettura dei fondi sono quelle bianche senza disegni o bordini e vanno utilizzate solo per la lettura dei fondi.

caffeomanzia by idiaridellcartomanzia.it

 

PREPARAZIONE DEL CAFFE’ SECONDO LA TRADIZIONE

  • un cucchiaio di caffè macinato molto finemente a persona
  •  un cucchiaio di zucchero a persona
  •  una tazza d’ acqua a persona
  •  polvere di cardamomo, o altra spezia, secondo i gusti

Si prepara nel Cezve, il tipico bricco di rame e ottone con un lungo manico. Miscelare metà dell’ acqua con metà dello zucchero, e mettere a bollire il cezve. Quando bolle, togliere dal fuoco e aggiungere il caffè macinato e le eventuali spezie, mescolare con cura e riportare ad ebollizione; a questo punto, aggiungete l’ acqua e lo zucchero rimanenti. Lasciare riposare per un po’ e bollire per la terza volta. Versare nella tazza e lasciare depositare la polvere sul fondo. A questo punto, potete bere il vostro caffè alla turca.

Bevete tutta la parte liquida, copritelo con il piattino della tazza che deve essere bianco e senza disegni. Concentratevi sulla domanda capovolgete la tazza sul piattino e fatela ruotare tre volte in senso antiorario. Posatela e aspettate che si raffreddi. A questo punto iniziate a interpretare i segni che si sono formati.

Leggi anche

https://diaridellacartomanzia.it/category/tc/

Ciao sono Viola, non sono la classica cartomante che tutti vi aspettate. Sono disordinata confusionaria sognatrice allegra solare e comprensiva ma sono anche molto tenace. Ho iniziato lo studio della cartomanzia un po per gioco all'età di 15 anni e piano piano per me è diventata sempre più una vera e propria passione. L'idea di questo blog nasce dal fatto che io avendo iniziato sola questo studio ho avuto serie difficoltà a capire un po tutto(nessuno ti spiega bene come funziona) e quindi spero che questo blog vi possa servire per apprendere ed appassionarvi al mondo della cartomanzia e non solo com'è successo a me. Sarò sempre pronta a supportarvi e darvi consigli su questa bellissima e affascinante pratica di divinazione. Buona lettura a tutti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Instagram