Cartomanzia: I Tarocchi e la loro storia

BREVI (BREVISSIMI) ACCENNI DI STORIA SUI TAROCCHI E LA LORO NASCITA

 

La nascita e la provenienza dei tarocchi non è certa, esistono diverse teorie, quelle più accreditate sull’origine dei tarocchi si possono ricondurre principalmente in tre periodi storici diversi ovvero:

XXII secolo a.C. in Egitto. Secondo il libro di Thoth i tarocchi sono diretta derivazione dei geroglifici e rappresentano una sintesi tra conoscenza e religione. Sono quindi un alfabeto geroglifico, riservato in origine ai sommi sacerdoti, che esprime il sapere universale che da origine a tutto.

Per la seconda teoria ci spostiamo in Cina nel XI secolo a.C .

Secondo i Cinesi i tarocchi presentano diverse analogie con lo I Ching, libro custode dell’antica saggezza cinese. L’estrazione casuale dei 64 esagrammi dello I Ching è uno strumento tradizionale di divinazione. Il fatto che siano invenzioni cinesi sia le carte da gioco che la carta e la stampa, rende plausibile che sia in Cina che vadano ricercate le primissime origini dei tarocchi.

Ultima ma non meno importante teoria sulla nascita dei tarocchi viene ricollegata al XV secolo d.C in Italia.

Secondo questa teoria i tarocchi nacquero con tutta probabilità nell’Italia del nord, durante la prima metà del Quattrocento. Lo testimoniano i molteplici ritrovamenti di carte, le numerose citazioni in documenti e registri quattrocenteschi, e l’utilizzo nelle carte del sistema di semi tipicamente italiano: spade, bastoni, coppe e denari. A partire dalla fine del XVIII secolo i tarocchi furono associati alle tradizioni mistiche. Negli anni a cavallo tra la fine dell’Ottocento ed i primi del Novecento le dottrine esoteriche sui tarocchi furono fissate definitivamente dagli occultisti francesi mentre nei primi decenni del Novecento la “Scuola francese dei Tarocchi” cominciò ad essere soppiantata dalla “Scuola inglese”. Ma purtroppo ancora oggi non vi è una chiara e netta provenienza della nascita dei tarocchi e forse è per questo motivo che sono così affascinanti e cosi ancora attuali.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Facebook
Twitter
Instagram